Home » Stampante 3D. Quale scegliere?

Stampante 3D. Quale scegliere?

In commercio esistono diversi modelli di stampanti 3D, che si inseriscono all’interno di due grandi macro-categorie:

  • Catersiana: le stampanti cartesiane, cosi come ci suggerisce il nome, usano come assi di riferimenti per la stampa gli assi X – Y – Z. Ciò vuol dire che l’estrusore e il piatto di stampa (chiamato Hotbed) si muoveranno lungo questi assi a seconda del modello di stampante 3D. Nella maggior parte delle stampanti cartesiane l’estrusore si muoverà lungo gli assi X e Z, mentre il piatto di stampa si muoverà lungo l’asse Y.
  • Delta: le stampanti delta, a differenza delle stampanti cartesiane che si muovono lungo gli assi X – Y – Z, sono costituite da 3 bracci, ognuno dei quali è dotato di un proprio motore che farà muovere l’estrusore nello spazio, invece, il piatto di stampa (chiamato Hotbed) resterà fermo.
Come funzionano le stampanti 3D cartesiane e delta

La differenza sostanziale tra le due stampanti è sia concettuale che di meccanica strutturale.

Stampante Delta o Cartesiana?

Analizziamo in breve i pro e i contro che contraddistinguono le due stampanti

Pro e contro della stampante 3D Cartesiana

PRO
Area di stampa maggiore (sfrutta l’intera superficie del piatto di stampa)
Facile da calibrare
Ridotte vibrazioni
Ideale per stampare forme squadrate
Più semplice da montare (nel caso in cui si compri un kit)
CONTRO
Velocità di stampa
Maggiore difficoltà nel realizzare forme curve
Limitata in altezza

Pro e contro della stampante 3D Delta

PRO
Velocità di stampa
Ideale per realizzare forme curve
Si possono stampare oggetti molto alti
CONTRO
Area di stampa minore (l’oggetto è inscritto all’interno del piatto circolare)
Difficile da calibrare
La struttura oblunga della stampante aumenta le vibrazioni man mano che si sale in altezza
Maggiore difficoltà nel realizzare forme squadrate
Più laboriosa da montare (nel caso in cui si compri un kit)

Considerazioni per scegliere la giusta stampante 3D

Prima di scegliere che tipo di stampante comprare occorre considerare 4 aspetti fondamentali:

  • La propria manualità (nel caso si monti un kit)
  • Che tipi di oggetti si devono stampare
  • La grandezza degli oggetti da realizzare
  • Il tempo che richiede la calibrazione e la manutenzione

Per concludere possiamo affermare che non esiste una stampante migliore di un’altra, ma esisterà una stampante che sarà più funzionale alle nostre esigenze.

Se ti è piaciuto l’articolo ti consigliamo di leggere anche 4 passaggi per stampare un oggetto in 3D.